Investire nel compro oro

moneteL’oro è simbolo di ricchezza e potenza sin dai tempi più antichi. Da sempre i ricchi e i potenti si adornavano di oggetti d’oro o li mettevano in mostra tra gli arredi delle loro case, in ogni parte del mondo e in tutte le civiltà.

Da questo possiamo dedurre come il metallo giallo sia un bene sicuro, stabile, prezioso.

Tutti sanno che l’oro è un metallo che si estrae prevalentemente dalle miniere o si trova nei greti dei fiumi. E’ interessante anche sapere che quasi tutto l’oro estratto nel corso della storia è disponibile sul pianeta, data la sua resistenza alla corrosione.

L’oro è quindi un bene sicuro, come dimostra la tradizione che lo dona a bambini e persone care come simbolo di prosperità e come un bene che avrà sempre valore.

Considerando che l’oggetto d’oro è un simbolo ed un regalo importante, è facile comprendere come intorno ad esso ci sia un giro di interesse, ma anche di affari, sempre attivo e in evoluzione. Alle gioiellerie, che sono forse il luogo per antonomasia dove si ricorre e a cui si pensa quando si parla di oro, negli ultimi tempi sono comparse altre attività che si occupano di questo settore. Ci riferiamo ai ‘compro oro‘, negozi facili da individuare che sono apparsi nelle strade di città e paesi e propongono non solo la vendita, ma anche l’acquisto di oggetti in oro, di ogni forma e dimensione.

Alcuni li guardano con sospetto, temendo che siano luoghi dove si cerca di approfittare del bisogno di denaro che un individuo può avere, ma conoscendoli meglio si scopre che essi offrono un servizio nel rispetto della legge e delle regolamentazioni che il settore impone.

Come lavorano i negozi che acquistano e rivendono oggetti d’oro? Queste attività, per essere in regola, devono avere una regolare licenza rilasciata dalla Questura e adempiere ad alcuni obblighi che sono specifici per questo settore. Innanzitutto i negozi che acquistano oro devono identificare il cliente, chiedendo un documento di riconoscimento; devono poi tenere un registro delle operazioni compiute, non avere trattative con minorenni, e tenere in fermo cautelare ogni oggetto acquistato per almeno dieci giorni.

Il negoziante affidabile pesa gli oggetti davanti al cliente, fa una valutazione gratuita e rilascia una ricevuta, se viene conclusa la vendita.

Non è molto difficile aprire una di queste attività commerciali. Le norme generali sono le stesse che regolano gli altri tipi di negozi. Ciò che caratterizza questo tipo di esercizi commerciali è il fatto che in essi vengono acquistati esclusivamente oggetti d’oro usati, che saranno poi rimessi in vendita, spesso dopo essere stati fusi e nuovamente lavorati.

L’investimento iniziale per chi vuole aprire uno negozio compro oro non è eccessivo e se è vero che bisogna avere un certo livello di competenza, è altrettanto vero che non è difficile acquisirlo. La gestione di questo tipo di attività non comporta rischi particolari, anche grazie al fatto che generalmente ci sono convenzioni tra le società di raccolta oro e i negozianti, che che si vedono garantire il ritiro della merce, con pagamenti immediati.

Per quanto riguarda le informazioni utili da conoscere, nel caso si decida di voler usufruire dei servizi che i negozi che acquistano oro forniscono al cittadino, basta tener presenti alcuni suggerimenti.

Con un minimo di accortezza si possono ricavare soldi da pezzi di gioielleria spaiata, come spesso accade con gli orecchini, o vendendo gioielli rotti o non più adatti alla persona, magari perché sono regali ricevuti da bambini e non sono adatti ad un adulto. Mettendo insieme piccoli pezzi d’oro, spesso abbandonati nei cassetti, si possono racimolare cifre utili per comprare oggetti d’oro o d’altro genere che si utilizzeranno maggiormente, oppure si potrà sopperire e superare momenti di crisi.

Scegliere un buon negozio, serio ed affidabile, è fondamentale per fare buoni affari. Il consiglio migliore è quello di girare un po’, facendosi fare dei preventivi, prima di decidere a chi vendere il proprio oro. E’ raccomandabile pesare a casa l’oro, anche se magari in modo approssimativo, in modo da farsi un’idea di quanto metallo prezioso si possiede.

Online, in modo semplice, è possibile controllare la valutazione dell’oro in tempo reale. Basta andare su uno o più siti e controllare il prezzo a cui viene quotato l’oro in quel determinato giorno. E’ anche possibile bloccare un prezzo che sembra buono e recarsi in negozio ricevendo la valutazione che si era ritenuta soddisfacente.

Una volta in negozio, controllare accuratamente come viene pesato l’oro, operazione che il venditore serio compie sempre davanti al cliente. La quotazione che si riceverà sarà probabilmente quella dell’oro a 18 carati, poiché l’oro a 24 carati sarebbe oro puro e significherebbe che si sta trattando di un lingotto. Come abbiamo già visto, il venditore professionale chiederà un documento di riconoscimento per trascrivere i dati su un apposito registro. Se l’affare viene concluso, il pagamento sarà in contanti se inferiore all’attuale tetto massimo di 999 euro, o con altri sistemi di pagamento, se superiore a tale cifra.

Infine, viene consegnata una ricevuta che, tra l’altro, consente nei 10 giorni successivi alla vendita di poterci ripensare e riacquistare il proprio oro, se si è cambiata idea.

I negozi che comprano l’oro sono un’opportunità in più, un sistema semplice ed affidabile per vendere ed acquistare oro, questo metallo prezioso che continua ad affascinare e far sognare, oggi come secoli fa.